Cucina marocchina e ristoranti del Marocco.

Cucina marocchina

Cucina marocchina La maggior parte dei ristoranti del Marocco propongono tanto la cucina locale marocchina quanto quella straniera, in particolare francese. L’influenza della cultura e della lingua francese è molto sentita in questo ambito. Del resto nelle grandi città i menù sono compilati in primo luogo in arabo e francese e talvolta anche in inglese. Un pasto decente in un ristorante di medio livello vi costerà tra i 70 e i 100 Dirham. La cucina straniera italiana, indiana, ecc. vi costerà più cara di un terzo. Se al piacere del palato volete aggiungere quello degli occhi, recatevi in uno dei numerosi ristoranti che offrono spettacoli di musica tradizionale o di danza del ventre all’egiziana; in tal caso dovrete però spendere circa 200 Dirham o anche di più.

La cucina marocchina, ricca, fine e varia, gode già di buona reputazione. Con piatti tradizionali come il couscous o la harira (zuppa, minestra), a base di lenticchie e di ceci, questa cucina vi riserverà delle esperienze squisite. Gli ingredienti di base sono i farinacei e la carne, mentre i piatti di pesce sono la specialità delle città costiere come ad esempio Agadir.Per accompagnare i vostri pasti, avete a disposizione, come ovunque nel mondo, tutta la gamma delle bibite, ma anche dell’acqua minerale locale come Sidi hrazen, Sidi ali o Oulmas. In Marocco si producono anche dei vini apprezzabili. Il Guerrouane rosso e il Beau Vallon sono di gran lunga in più conosciuti e li troverete nelle maggior parti dei ristoranti delle grandi città.Ci sono poi tutti i tipi di alcolici e di superalcolici, che tuttavia troverete a dei prezzi piuttosto elevati.

Le specialità:

Non si può parlare di cucina marocchina senza accennare alle sue specialità.

- Il couscous, (in origine piatto berbero): è una specie di stufato di carne in un piatto di semola di grano, cotta al vapore, e di verdure lesse. Queste ultime variano da una regione all’altra ma il più delle volte si tratta di pomodori, cipolle, carote, rape, zucchine. La carne è spesso quella di agnello o pollo. Si contano circa dieci varietà di couscous.

- Il tajine: è una sorta di spezzatino, talvolta sostituito da polpette, con verdure. Il tutto è messo in un piatto di terra cotta chiuso da un coperchio a forma di cono, dello stesso materiale. Tradizionalmente si fa cuocere sulla brace. Come per il couscous anche per il tajine, gli ingredienti variano molto: può essere infatti di pollo, di agnello, di manzo, di coniglio, all’uvetta, alla pesca, alle mandorle, ai fichi, alle prugne.

- La pastilla: è un piatto suntuoso, poco comune in quanto molto caro. E’ spesso a base di carne di pollo, mandorle, zucchero, cannella e spezie varie. Si cuoce al forno.

- Olio di oliva: l'olio di oliva marocchino si distingue dagli altri per il suo sapore intenso. Facilmente reperibile, nei negozi specializzati in questo prodotto si possono trovare numerose varietà di olive.

Le bevende:

Per far fronte al calore, soprattutto in estate, i marocchini consumano molto . In realtà il tè è più di una bevanda: si beve in ogni momento della giornata e sempre ben caldo. La menta gli conferisce il suo carattere tipicamente marocchino. La preparazione di un “tè vero” dà vita ad tutto un cerimoniale che non può essere compiuto da chiunque. Potete infine chiedere tre tipi di caffè; la scelta è tra il caffè nero, il caffè con latte e il caffè macchiato con una goccia di latte. Nessuno di questi tre comunque si avvicina, né per gusto né per consistenza, al caffè come si serve in Italia. Agadir è disseminata di caffè e ristoranti adatti a tutti i gusti e tutte le tasche. La maggior parte dei ristoranti e caffè economici si concentra all'interno della Nouvelle Talborjt dove si possono trovare menù marocchini a prezzi davvero convenienti (anche 3/4 € menù completo). Sul lungomare invece si trovano numerose trattorie ma anche ristoranti di categoria più elevata.
Esperienza diversa è invece mangiare al porto dove, presso le innumerevoli bancarelle, si possono assaggiare prelibati piatti di pesce freschissimo alla modica cifra di 4 € circa oppure presso le bancarelle situate nella zona si Souq al-Had, dove con solo 1 €, è possibile mangiare la tajina di pesce, imperdibile!

La colazione:

A colazione i pasticcini si sprecano e spesso sono squisiti. Potete scegliere di accompagnare il vostro caffè caldo con “corna di gazzella” (pasta di mandorle aromatizzata ai fiori d’arancio), con dei biwat (calzoni ripieni di miele e mandorle) o con delle focacce o ancora con ciambelle alla marocchina.


Hai trovato utile questa pagina? Condividila sui principali social network: